Print Friendly, PDF & Email

Milano, 24 giugno 2020. La Fondazione Memoria della Deportazione riapre alla consultazione, solo su prenotazione e nel rispetto delle seguenti Linee guida per l’Archivio e la biblioteca

 

  • Sarà redatto un programma di accesso pianificato con prenotazione telefonica o tramite posta elettronica. È consentito l’ingresso a un numero massimo di 2 visitatori contemporaneamente. Il piano di accesso sarà esposto e comunicato nel sito web e nella pagina facebook della Fondazione.
  • Il visitatore dovrà sempre indossare la mascherina e mantenere la distanza di almeno 1 metro dalle altre persone. Se l’utente si presenta con indosso i guanti, questi dovranno essere tolti. Sarà obbligatorio igienizzare le mani e indossare nuovi guanti consegnati all’ingresso.
  • Prima del suo accesso, al visitatore sarà rilevata la temperatura corporea. La temperatura non dovrà superare i 37,5°. In caso contrario non gli sarà consentito l’accesso.
  • Nell’ingresso e nella sala di lettura saranno messe a disposizione soluzioni idro-alcoliche per l’igiene delle mani.
  • Sarà assicurata un’adeguata pulizia e disinfezione delle superfici e degli ambienti, con particolare attenzione a quelle toccate con maggiore frequenza (es. maniglie, interruttori, tavoli, sedie, etc.).
  • Sarà assicurata regolare pulizia e disinfezione dei servizi igienici.
  • Sarà favorito il regolare e frequente ricambio d’aria negli ambienti interni.
  • Sarà eliminato il materiale informativo cartaceo consultabile in sede. I cataloghi e regolamenti dell’archivio e della biblioteca sono disponibili online:

http://www.fondazionememoriadeportazione.it/it/archivio/

http://www.fondazionememoriadeportazione.it/it/biblioteca/

  • Per effettuare in sede la ricerca bibliografica e archivistica l’utente dovrà utilizzare i propri dispositivi (cellulare, tablet, ecc.). Sarà disponibile gratuitamente la connessione wi-fi.

I moduli cartacei per la consultazione, il prestito e la riproduzione del materiale archivistico e librario saranno sostituiti dalle richieste pervenute tramite posta elettronica, cui dovrà essere allegato un documento d’identità.

Per contattare l’archivio: archivio@fondazionememoria.it

Per contattare la biblioteca: segreteria@fondazionememoria.it

L’utente potrà presentarsi in sede solo dopo aver ricevuto conferma con indicazione di data e ora.

  • Sarà incrementato il servizio di riproduzione digitale del materiale archivistico e bibliografico nel rispetto delle leggi vigenti e del regolamento dell’Archivio e della Biblioteca.
  • In caso di consultazione in sede la referente della biblioteca o dell’archivio, munita di mascherina e guanti, preleverà il documento e lo consegnerà all’utente.
  • I documenti consultanti saranno messi in isolamento per 7 giorni, come indicato dal Rapporto del Ministero della Salute Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria 0017644-22/05/2020. Non si dovrà ricorrere all’utilizzo di disinfettanti che potrebbero risultare dannosi. Tale isolamento dovrà essere condotto in un ambiente a tal fine predisposto e dove sarà garantito il ricambio d’aria. I documenti messi in isolamento dovranno essere possibilmente conservati in buste di contenimento. Trascorsi i 7 giorni, il materiale sarà di nuovo consultabile.
  • Se la consultazione in sede del materiale archivistico e librario da parte dell’utente non si esaurirà in una sola giornata, tale materiale sarà singolarmente imbustato e sarà annotato su ogni busta il nominativo dello studioso al quale poter riconsegnare tale materiale nei giorni successivi. L’etichetta dovrà altresì riportare le date nelle quali il documento è stato consultato per permettere di calcolare esattamente il periodo di isolamento cui dovrà essere successivamente sottoposto.

 

La Direzione

Milano, 23 giugno 2020

Linee guida accesso Archivio Biblioteca