Insegnare libertà. Storie di maestri antifascisti

Massimo Castoldi

Insegnare libertà

Storie di maestri antifascisti

Saggi. Storia e scienze sociali

2018, pp. XXVIII-172

ISBN: 9788868438661

€ 23,00
SCHEDA DEL LIBRO (dal sito dell'editore)

Fin dall’insorgere del fascismo vi fu una parte della classe magistrale, fieramente risoluta nel proprio compito, disposta a combatterne con ogni mezzo la propaganda. Per questo tra 1921 e 1945 molte maestre e molti maestri furono costretti a lasciare l’insegnamento, conobbero il confino, caddero vittime della violenza fascista e poi, anche, di quella nazista. Nei primi anni del secolo, dalla fondazione dell’Unione magistrale nel 1900 all’istituzione del Sindacato magistrale aderente alla Confederazione generale del lavoro nel 1919, i maestri avevano acquisito sempre più consapevolezza del loro ruolo di educatori e di operatori sociali, non ritenendosi più soltanto sacerdoti laici con la missione dell’educazione nazionale. Sentivano di dover partecipare in modo attivo alla vita socio-culturale dell’Italia, nella lotta contro l’analfabetismo, nella creazione di una coscienza civica e unitaria, ma anche nello sviluppo del socialismo o del cattolicesimo popolare, che, sebbene in conflitto tra loro, si fondavano sulla medesima necessità di un’istruzione diffusa. Se il fascismo guardò alla scuola elementare come al luogo di formazione e di costruzione della coscienza del nuovo bambino soldato fedele al regime, molti maestri ne contrastarono il linguaggio e i modelli culturali, educando i bambini a principî alternativi: patriottismo, e non nazionalismo, solidarietà, fratellanza e libertà, anziché violenza, razzismo e cieca obbedienza. Le dodici storie qui raccontate rappresentano modalità differenti di opposizione alla cultura dominante, da quelle più aperte e frontali a quelle più calcolate e addirittura dissimulate. Uomini e donne, socialisti, cattolici, liberali o semplicemente patrioti, questi maestri testimoniano che la loro battaglia silenziosa fu possibile, nonostante tutto, e che è stata, ben oltre la sfida e la ribellione, una vera lezione di Resistenza civile.

L'AUTORE (dal sito dell'editore)

Massimo Castoldi è membro della Commissione per l’Edizione Nazionale delle Opere di Giovanni Pascoli e insegna Filologia italiana all’Università degli Studi di Pavia. Filologo e critico letterario, si è occupato di memorialistica della Resistenza e delle deportazioni, collaborando alla ricerca e all’attività didattica della Fondazione Memoria della Deportazione. Sul tema ha curato i volumi M. Chiorri Principato, Storia di un comitato. Il Comitato Onoranze Caduti per la Libertà. Milano 1945-1956 (FrancoAngeli, 2014) e 1943-1945: i «bravi» e i «cattivi». Italiani e tedeschi tra memoria, responsabilità e stereotipi (Donzelli, 2016).


RECENSIONI

  • Articolo di Roberto Festarozzi su “Avvenire”, 19 febbraio 2019
    Alda e le altre, la dura sorte delle maestre antifasciste

INTERVISTE

  • Loredana Lipperini, Intervista all’autore a “Fahrenheit-Radio Tre”, 5 dicembre 2018
    Libro del giorno

NOTIZIE E INIZIATIVE

Educare con la libertà e alla libertà

Milano, giovedì 17 ottobre 2019, allo Spazio B**K di via Porro Lambertenghi 20, ore 19.00 il prof. Massimo Castoldi, responsabile didattica della Fondazione Memoria della Deportazione, dialogherà con Francesco Codello e con Maurizio Giannangeli sul tema dell’Educazione con la libertà e alla libertà, a partire dai libri Lezioni di anarchia – Cronache di incontri realmente avvenuti in Edicola 518 ed Educazione incidentale di Colin Ward (Eleuthera) e Insegnare libertà – Storie di maestri antifascisti (Donzelli).

leggi tutto

A Vibo Valentia. Antifascismo ed educazione

Vibo Valentia, mercoledì 16 ottobre 2019, ore 11,00 all’interno del al Festival Leggere&Scrivere, che si terrà nelle sale di Palazzo Gagliardi dal 15 al 19 ottobre 2019, la Fondazione Memoria della Deportazione col prof. Massimo Castoldi incontra gli studenti sul tema di antifascismo ed educazione, presentando il libro Insegnare libertà. Storie di maestri antifascisti (Roma, Donzelli, 2018).

leggi tutto

Ad Alessandria: fascismo e antifascismo nella scuola elementare

Alessandria, martedì 21 maggio 2019, ore 17,00 presso la sede dell’Isral (Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria “Carlo Gilardenghi”), in via Guasco 49, Massimo Castoldi parlerà dell’antifascismo nella scuola elementare, presentando il suo Insegnare libertà. Storie di maestri antifascisti, e dialogandone con Luciana Ziruolo e col pubblico.

leggi tutto

A Voghera: Insegnare libertà

Voghera, 4 maggio 2019. Presso la Biblioteca Centro culturale “F. Antonicelli”, via Gramsci 1, la sezione ANPI di Voghera, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Voghera presentano il libro di Massimo Castoldi, Insegnare libertà. Storie di maestri antifascisti, Roma, Donzelli, 2018. Sarà presente l’autore.

leggi tutto

“Insegnare libertà” a Lecco e a Vimercate

Lecco, 31 gennaio 2019; Vimercate (MI), 10 febbraio 2019. Proseguono gli incontri sul volume di Massimo Castoldi, Insegnare libertà. Storie di maestri antifascisti, Roma, Donzelli, 2018. A Lecco il 31 gennaio (ore 20.45), su iniziativa dell’ANPI presso il laboratorio “A lume di candela” di via Beccaria 5 e a Vimercate il 10 febbraio (ore 17.00), presso la libreria “Il Gabbiano” P.zza Giovanni Paolo II, 1.

leggi tutto

A futura memoria. Nel centenario della nascita di Primo Levi, “Insegnare libertà” ospite del circolo dei lettori di Novara

La Fondazione sarà presente il 28 gennaio 2019 ore 18 con il prof. Massimo Castoldi e il libro “Insegnare libertà” al ciclo di incontri sul tema “A futura memoria” presso il Circolo dei lettori di Novara (Complesso Monumentale del Broletto, via F.lli Rosselli 20). Si discuterà, nel centenario della nascita di Primo Levi, su: Che cos’è la memoria? Cos’è e a cosa serve quella collettiva? Esiste il rischio di annullare la storia?

leggi tutto