Un mese dedicato alle scuole in Lombardia: la Fondazione incontra 600 studenti

Un mese dedicato alle scuole in Lombardia: la Fondazione incontra 600 studenti

Milano, giovedì 7 febbraio 2019. Un mese con le scuole. Tra il 7 febbraio e l’8 marzo 2019 il prof. Massimo Castoldi, responsabile didattica della Fondazione Memoria della Deportazione, incontrerà, con una serie di lezioni e di attività laboratoriali, oltre seicento studenti di alcuni Istituti scolastici della provincia di Milano e della regione Lombardia: Liceo scientifico Giordano Bruno di Melzo (MI); IPSSEEC A. Olivetti di Monza; Istituto d’Istruzione Superiore Statale (IISS) “Giuseppe Torno” di Castano Primo (MI); ITIS Luigi Galvani di Milano.

Milano e la memoria degli anni del fascismo e dell’occupazione tedesca

Milano e la memoria degli anni del fascismo e dell’occupazione tedesca

Nei giorni 4-5 dicembre 2017 si concluderà nell’aula conferenze della Fondazione Memoria della Deportazione (via Dogana 3, Milano) il corso di formazione “Per una didattica della deportazione. Sfide e modelli in Europa”. Interverranno insieme agli oltre sessanta docenti, che hanno aderito alla nostra proposta, Francesca Costantini (Fondazione CDEC) Roberta Cairoli (Istituto di storia contemporanea “Per Amato Perretta” di Como) e Massimo Castoldi (Fondazione Memoria della Deportazione). Il focus della giornata sarà sui luoghi della memoria della città di Milano e sul dialogo tra le diverse fonti documentarie.

Tra le baracche di Fossoli con due seminari a Carpi. Il corso prosegue.

Tra le baracche di Fossoli con due seminari a Carpi. Il corso prosegue.

Mercoledì 8 e giovedì 9 novembre 2017 il corso di formazione Per una didattica della deportazione. Sfide e modelli in Europa organizzato da Fondazione Memoria della Deportazione, Fondazione Fossoli, Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Milano e Rete Universitaria Giorno della Memoria, prosegue con due seminari a Carpi, Campo Fossoli, Museo Monumento al Deportato, ex Sinagoga. Interverranno Dominique Vidaud, direttore della Maison d’Izieu e l’architetto Anna Steiner, Fondazione Fossoli e Fondazione Memoria della Deportazione.